Make your own free website on Tripod.com

COMITATO
SALUTE PUBBLICA BUSALLA

 

Dossier: monitoraggio lago artificiale Busalletta
Estate 2003


Rilevazioni ed immagini a cura del Comitato effettuate nel letto del lago artificiale prosciugato da una prolungata siccità.

Le rilevazioni relative alle condizioni ambientali non sono suffragate da misure strumentali; tuttavia, sono annotate scrupolosamente e da considerarsi attendibili.

Le foto contenute in questa pagina costituiscono una bozza del documento, in corso di stesura definitiva, sullo stato del fondo del lago della Busalletta alla fine della prolungata siccità estiva del 2003.

Il lago è generato artificialmente dallo sbarramento in calcestruzzo della Nicolay, che ne sfrutta le acque quale riserva per il proprio acquedotto, che serve Busalla e parte della città di Genova. La società Nicolay dichiara per l'invaso (da nuovo) una capacità di 4,5 milioni di metri cubi d'acqua.

Quantità e qualità dei fanghi depositati nei quasi trent'anni di attività dell'impianto sono particolarmente interessanti per gli utenti dell'acquedotto stesso, anche alla luce delle dichiarazioni del Sindaco di Busalla, interrogato in merito, al Consiglio Comunale secondo cui non risultano problemi di manutenzione e accumulo di fanghi sul fondo del lago.

Gli scatti si riferiscono, ovviamente, alla parte più a monte del lago, quella opposta alla diga. Siccome il fango, così come l'acqua, tende ad andare in discesa, non c'è motivo di pensare che la situazione di deposito contro la diga in calcestruzzo sia migliore di quanto visibile qui.

Tutte le immagini di questa pagina sono previews.
Clickare sulle foto per vedere la corrispondente immagine full size in una nuova sessione del Vs. browser

Bozza di documento, rev. 1.0, ultimo update di questa pagina: 01 Giugno 2004


Foto 01,02 e 03:
Alcuni scatti panoramici della parte alta del lago.
Si nota lo stato di pesante siccità.

Foto 04 e 05:
Altri scatti panoramici. Le figure rosse sono persone, servono a dare un'idea delle dimensioni, difficilmente comprensibili altrimenti in foto di questa scala.

Foto 06,07 e 08:
Particolari dello spessore dello strato più superficiale di fango residuo sul fondo.
La comparazione con le figure umane restituisce la dimensione di questo ultimo strato di deposito, portato a spaccarsi e franare dalla particolare situazione di siccità.

Foto 09 e 10:
Particolari del rigagnolo residuo nel fango di fondo.
La colorazione rossastra è dovuta agli elementi metallici presenti nell'acqua del lago.


 

Home Page