Make your own free website on Tripod.com

Comitato Salute Pubblica Busalla

Gruppo consigliare "Ambiente e Sviluppo" al Comune di Busalla

Le iniziative di Gennaio 2000


Testo della seconda richiesta d'accesso al piano di emergenza esterna dell'impianto IPLOM
18 Gennaio 2000

Lista Ambiente e Sviluppo Busalla

Al Sig. Sindaco - Comune di Busalla
Piazza E. Macciò 1 16012 Busalla

e p.c.
All'Ill.mo Sig. Prefetto di Genova
L.go E. Lanfranco 1 16121 Genova

Oggetto: richiesta di accesso piano emergenza esterna raffineria Iplom.

I consiglieri di minoranza Giuliana Imperiale, Giorgio Porcile e Roberto Galvani, al fine di poter esercitare il proprio manus pubblico,

chiedono

di prendere visione e ottenere copia di tutta la documentazione, in possesso a Codesta Amministrazione, relativa al piano di emergenza esterna predisposto dal Prefetto ex art. 17 D.P.R. n.175/1988.
Ci permettiamo altresì di rammentarLe che un eventuale diniego (o limitazione) alla richiesta in oggetto, sarebbe illegittimo al sensi del combinato disposto degli art. 24 l.n. 816/1985 e 31 comma 5, l.n. 142/1990, e che, come perspicuamente stabilito dal Consiglio di Stato (sez. V, 21 Febbraio 1994, n. 119), il diritto di accesso dei consiglieri comunali non soffre alcuna limitazione derivante dalla natura riservata dei documenti, in quanto detti soggetti sono vincolati al segreto nei casi previsti dalla legge.
Certi di un Suo positivo riscontro, porgiamo Cordialità.

Busalla, 18 Gennaio 2000

I Consiglieri
Giuliana Imperiale, Giorgio Porcile, Roberto Galvani

 

LA RISPOSTA DEL SINDACO :

COMUNE DI BUSALLA

Ai consiglieri della lista
Ambiente & Sviluppo Busalla

Busalla, 10 febbraio 2000

Oggetto: richiesta di accesso piano emergenza esterna raffineria Iplom.

Come già comunicato alla Sig.ra Giuliana Imperiale con nota n.6805 del 27/09/99 (che si allega in copia) il sottoscritto ha provveduto a chiedere in merito un parere alla Prefettura di Genova dal quale si evince che solo una parte del Piano Provvisorio di Emergenza Esterna può essere messa a disposizione dei consiglieri richiedenti.

Si ribadisce pertanto che la consultazione del piano dovrà essere limitata alla sola "Parte Operativa - Gestione dell'Emergenza" con l'esclusione del calcolo delle distanze di sicurezza elaborato dal Comitato Regionale Vigili del Fuoco della Liguria che contiene dati espressamente ricavati dal Rapporto di Sicurezza.

Inoltre, a parere dello scrivente, essendo il piano in oggetto predisposto dalla Prefettura e inviato al sottoscritto in qualità di Ufficiale di Governo e Organo di Protezione Civile in ambito locale non rientra tra "le notizie e le informazioni utili all'espletamento del proprio mandato" di un consigliere comunale previste dall'art.31 comma 5 della L:142/90.

Busalla, 18 Gennaio 2000

IL SINDACO


Testo dell'interpellanza sul progetto "Monoblocco del Ponente" e relativi rischi di chiusura dell'ospedale di Busalla - 19 Gennaio 2000

I sottoscritti consiglieri comunali Giuliana Imperiale, Giorgio Porcile, Roberto Galvani

- Venuti a conoscenza attraverso la stampa di un progettando Ospedale della Valpolcevera la cui costruzione si porrebbe come obiettivo la chiusura degli ospedali di Busalla, Pontedecimo e Rivarolo per costituire una struttura sanitaria al servizio della Valpolcevera e dell'Alta Valle Scrivia;

- Venuti a conoscenza che la realizzazione della struttura sanitaria in epigrafe seguirà un iter di massima urgenza tanto che nel prossimo marzo la Regione Liguria presenterà al Ministero della Sanità un progetto denominato dalla stampa "Monoblocco del Ponente" dal costo di 180 miliardi;

- Consapevoli che la realizzazione della struttura ospedaliera in oggetto significherebbe la chiusura dell'ospedale di Busalla con tutti i disagi che ne conseguirebbero per i cittadini busallesi e dell'intera Alta Valle Scrivia;

INTERPELLANO LA GIUNTA COMUNALE

per sapere:

1) se l'amministrazione comunale di Busalla è stata fatta partecipe dalla Regione Liguria e dalla A.S.L. N.3 del progetto della realizzazione sanitaria, la cui costruzione porterebbe alla chiusura dell'ospedale di Busalla;

2) quali atti l'amministrazione comunale intenda intraprendere per scongiurare la chiusura dell'ospedale di Busalla.

AMBIENTE & SVILUPPO BUSALLA

Busalla, 19 Gennaio 2000


Home Page